Lazio: non solo porchetta… Da Sora Maria e Arcangelo

13 Apr

Per tutti coloro che vivono a Roma e si sono stufati del solito giro del weekend a Campo dè Fiori o Trastevere, il Lazio offre decine e decine di suggestive destinazioni a partire dalla Tuscia per finire a Gaeta e che non siano obbligatoriamente gli esausti poli della domenica da porchetta. Ci siamo spinti al di fuori del Pomerium e, oltrepassata Valmontone, ci siamo inerpicati a Olevano Romano a ridosso dei Monti Simbruini importante centro già in epoca romana e dalla cui fortezza un ramo della famiglia Colonna ha spadroneggiato nelle valli circostanti.

Nella via principale sotto il borgo mediovale, ovviamente via Roma…, abbiamo trovato Sora Maria e Arcangelo. Il ristorante si sviluppa su due piani nei quali si trovano numerose stanzette tutte piuttosto semplici ma molto curate da occhio attento al decor rustico.

Come piccolo benvenuto ci sono state servite dal cameriere (gentilissimo e con un look da galante di balera emiliana fine anni ‘70) delle polpettine pastellate di ricotta fritta in cartoccio, per coadiuvare la scelta del nostro destino culinario. Dal momento che non si era deciso di fare 80 km semplicemente per vellicare il palato abbiamo senza indugio ordinato per intero il menù di primavera accompagnato da una bottiglia di Le Vignole di Colle Picchioni e da presentazioni un pò scolastiche ma ben studiate.

ANTIPASTI

Polpette fritte di baccalà con salsa tzatziki – un ottimo connubio tra la delicatezza del pesce e la punta fresca e acidula della salsa, da provare.

Terrina di testina di vitello arrotolata con la sua lingua salmistrata in salsa verde, patate al vapore e puntarelle al pesto di acciughe – alle spalle di questo nome magniloquente si cela un antipasto semplice dal gusto deciso e dagli accostamenti assolutamente azzeccati.

PRIMI

Cannelloni della Sora Maria ripieni al pasticcio di vitellone, gratinati al pomodoro casalino e mozzarella dell’Agro Pontino – non si trovano quasi mai cannelloni al ristorante per il semplice motivo che sono un piatto lungo e un pò demodè e la proposta andava comunque premiata. Il ripieno è stato assolutamente promosso, sia per la consistenza che per la delicatezza del ragù; la pasta sfoglia sarebbe anche stata ottima se non, forse per disattenzione, era stata fatta gratinare troppo a lungo in forno tanto da risultare a dir poco croccante. Comunque un ottimo piatto.

Tonnarelli cacio e pepe con cruditè di piselli e asparagi – buoni e originali ma il contrasto tra la cremosità del condimento e la fresca croccantezza delle cruditè può risultare alquanto ardito. Proprio quel pizzico di creatività può essere il suo lato debole.

SECONDI

Involtino di vitella ripieno al prosciutto di Bassiano, carciofi e mozzarella dell’agro Pontino, cremolato al fiocco della Tuscia – come i cannelloni, anche l’involtino è diventato un po’ demodè ma pur facendo parte della tradizione l’unione degli ingredienti di questa ricetta gli ha dato un gusto rinnovato e molto piacevole.

Stracotto di cinghiale con polenta – TRY IT OR DIE!!! Se gli altri piatti erano tutti ottimi ma che non sconfinavano nell’Eccezione questo incarnava sicuramente l’aura dell’eccellenza gastronomica, un piatto che vale il viaggio.

DOLCI

Parfait ghiacciato ai canditi artigianali e pistacchio di Bronte in crosta di cioccolato Valrhona Guanaja e biscotto bretone – una fine delizia ben anticipata dal titolo ricco di gusto e  ampiamente descrittivo.

Qualcuno potrebbe obiettare che 37 euro a testa a Olevano Romano (altrimenti detto “paesino a un’ora dalla Capitale”) siano un pò troppi ma a nostro parere quattro portate assolutamente soddisfacenti, un ambiente curato e un servizio gradevole sia invece un prezzo adeguato. Anche perché non bisogna lasciarsi ingannare dal fatto che il Colle Picchioni non sia un semplice bianco del Lazio ma un vino IGT che già sul sito del produttore viene venduto a 9 euro a bottiglia (che diventano 20 nella carta dei vini del ristorante).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Malice's Craftland

Benvenuti nel mio mondo

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

Taste and Travel

Milano and more

lilruby jewelry

Jewelry design and who knows what else...

Associazione - GAS Torrino Decima - Roma - IX Municipio

"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. (Albert Einstein)

ruibarbacaos

Historias con comida

Esperienze di Gusto

Taste is everything, everything tastes

NikiLeaks News

Nikki Marquardt's blog around the world

Makeit Land

Learning creativity

Solocoloricaldi

Photography Exibition around Milan

vivoinbarriera

eventi ed iniziative che accadono a Torino, Barriera di Milano

Daffodil Cottage

Il Blog by Angela Urbani su bijoux handmade, tutorial make up e cosmesi

Tenaglia Impazzita

art mosaic by Giulio Pedrana

aughgoodies.wordpress.com/

▲ A world of Goodies ▼

Il Mercato degli Eventi

Il sito degli eventi di Bi&Bi Comunicazione

Il laboratorio di Arte-Bottega

Consigli dal portale di vendita on line per artigiani

lysecocycle

A great WordPress.com site

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: