Fuori Casello, parte II: “La Siesta”, Riccione

9 Lug

Se l’Italia è un’espressione geografica, la Romagna è una delle sue più autorevoli espressioni gastronomiche. Un bel giorno, arrancando sulla A14 dalle Marche verso Milano e accorgendosi, che la Fatidica Ora (le 13.00) s’andava approssimando, una mia gentile collega propose di fermarsi al Road House Grill prima del casello a mangiare un hamburger. Essendo veri gentleman non la defenestrammo dall’auto in corsa, ma ci limitammo a uscire a Cattolica per andare in un altro (leggetevi la recensione di “Al Sgnadur”) Cult delle soste fuori casello.

Ristorante “La Siesta”, sito tra Riccione e Misano in un punto di quel lungomare infinito e della sua teoria d’ombrelloni, tanga, piadine e locali che da Rimini arriva sudato e sorridente fin giù a Gabicce e le Marche: una grossa capanna con tavoli in legno all’ingresso  del camping Adria, poco più in la il bar Porky’s, tutt’attorno tedeschi ustionati che sciabattano senza meta. Roba durissima.

Entrate e fatevi redarguire (sicuramente avrete parcheggiato male la macchina o sarà troppo presto o non avrete prenotato) da una delle cameriere gentilissime ma molto spicce: sedetevi al tavolo e ordinate “un rimorchio” per ogni due, tre abitanti del tavolo. Vino bianco della casa e patate fritte.

E’ tutto quello che dovete sapere: stiamo parlando di un titanico tagliere di pesce grigliato e fritto con patate. C’è ovviamente una ricca carta con svariati piatti prevalentemente di mare, ma lasciate perdere: per un Fuori Casello come si deve, il rimorchio è quello che ci vuole: mazzancolle, gamberi, alici, seppie, scorfano, rombo, sogliola etc etc. Qualità non eccelsa, ma rapporto quantità prezzo ottimale. 20, 25 euro, a meno che non vi lasciate tentare dai crudi, gli astici e da tutte le altre follie che, a mio parere, stonano con un locale incastonato tra un campeggio germanofono e la sciccheria del bar Porky’s…

Finito il rimorchio potete bere un sorbetto, attraversare la strada e osservare quel mare sabbioso colmo di corpi che fu  tanto caro a Fellini; prima di rimettervi in viaggio e chiedervi qual’è il segreto di un posto tanto brutto e tanto affascinante.

Ristorante La Siesta 

Viale Torino, 80, 47838 Riccione, Italia

 +39 0541616431 

Attenzione: chiuso in inverno!

Una Risposta to “Fuori Casello, parte II: “La Siesta”, Riccione”

  1. daniele luglio 9, 2012 a 3:49 pm #

    prossima settimana ci vado!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Malice's Craftland

Benvenuti nel mio mondo

ITINERARI LAZIALI

borghi, castelli, ville, città perdute, monasteri ed abbazie, leggende e segreti, paesaggi fantastici e luoghi insoliti della regione di Roma e dei territori limitrofi.

Taste and Travel

Milano and more

lilruby jewelry

Jewelry design and who knows what else...

ruibarbacaos

Historias con comida

Assaggi d'Italia

Food & Wines of Italy

NikiLeaks News

Nikki Marquardt's blog around the world

Solocoloricaldi

Art & More

Daffodil Cottage

Poetry | Jewellery | Handcraft | Nature | Beauty | Living

Tenaglia Impazzita

art mosaic by Giulio Pedrana

aughgoodies.wordpress.com/

▲ A world of Goodies ▼

Il Mercato degli Eventi

Il sito degli eventi di Bi&Bi Comunicazione

Il laboratorio di Arte-Bottega

Consigli dal portale di vendita on line per artigiani

lysecocycle

A great WordPress.com site

Italia, io ci sono.

Diamo il giusto peso alla nostra Cultura!

Cuoche si diventa

Italian recipes

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: